Spazio alla cultura con AgerolaArte

agerolaarte

Cinque grandi appuntamenti con sette artisti che daranno vita, con tematiche, tecniche diverse e linguaggi ben definiti, ad una stagione culturale di alto livello.

Ecco che ad Agerola prende vita la quarta edizione di "AgerolaArte", con la direzione artistica del professor Alberto Silvestri. L'entusiasmo creato dalla grande partecipazione di artisti (circa 50 in tre anni), ha fatto sì che si raggiungessero momenti culturali nuovi e qualificanti.

Artisti di fama internazionale lasceranno di sicuro un segno indelebile della loro presenza e del loro valore artistico qualificando questo territorio che, ne rivendica finalmente la centralità, a suggellare l'anno del "contemporaneo".

Ecco il programma completo:

giovedì 28 maggio – domenica 21 giugno
Iole Capasso, Guido D'Apuzzo e Sandro Maddalena artisti della fotografia, coordinati e seguiti da Fabio Donato. Pur essendo giovani la loro bravura è conosciuta nell'ambito territoriale e nazionale. Diplomati all'Accademia delle Belle Arti di Napoli sotto la guida del maestro Fabio Donato. Il linguaggio esplicito del loro bianco- nero ha dato vita ad interessanti momenti culturali, arricchendo gallerie e luoghi d'arte.

giovedì 25 giugno – martedì 19 luglio
Maestro Antonio Fomez, definito un grande della Pop – Art italiana. La sua fama ha ormai varcato i confini dell'Europa esponendo dall'America al Giappone e, mi è difficile elencare le migliaia di performance che ha prodotto in tutto il mondo. Di lui hanno scritto i più grandi intellettuali, da Calvesi a Senesi, da Argan a Sanguineti.

sabato 25 luglio – domenica 16 agosto
Maestro Ahmad Alaa Eddin, siriano, astrattista di fama internazionale. Le sue partecipazioni agli eventi e i suoi interventi cromatici hanno suscitato vivo interesse. Molto conosciuto in ambito nazionale per le sue ricerche sull'astrattismo. Vive e lavora nella zona vesuviana.

giovedì 20 agosto – domenica 13 settembre
Maestro Saav Zecchino, scultore di Benevento. Interessanti i suoi allestimenti, si è affermato in campo nazionale arricchendo gli spazi espositivi con le sue opere e composizioni. Le sculture - installazioni hanno suscitato interesse rendendolo artefice di un linguaggio nuovo e di grande valore culturale.

sabato 19 settembre – domenica 18 ottobre
Maestro Ugo Cordasco, architetto, scultore e designer. Interessante artista che modificando lo spazio visibile con i suoi oggetti – sculture ha dato vita ad un percorso culturale di grande valore. Le sue opere - istallazioni hanno creato un linguaggio nuovo ed interessante. Le sue opere fanno parte ormai di collezioni e di gallerie d'arti.

Fonte: ecampania.it


IL SENTIERO DEGLI DEI

sentiero

DA AGEROLA A NOCELLE IL PERCORSO REGALA EMOZIONI IRRIPETIBILI E IRRINUNCIABILI PER CHI AMA LA NATURA, I SUOI COLORI E LE EMOZIONI CHE IL PAESAGGIO DELLA COSTIERA RIESCE A REGALARE ANCHE AGLI OCCHI PIÙ DISTRATTI.

Il Sentiero degli Dei collega il paesino di Agerola, sulle alture che sovrastano la Costiera Amalfitana, a Nocelle, una frazione di Positano che si trova alle pendici del Monte Pertuso.

Il modo migliore per intraprendere il Sentiero è sicuramente quello di iniziare da Agerola (località Bomerano) per godersi tutta la spettacolarità del percorso dal quale si gode di una straordinaria vista della Costiera Amalfitana e di Capri. Iniziando da Agerola poi, il vantaggio è quello di percorrere il sentiero in leggera discesa. Dettaglio da non trascurare, soprattutto d'Estate.

E se non potete iniziare da Agerola potrete muovere i primi passi sul sentiero da Praiano, immediatamente successivo a Positano in direzione Amalfi: bisogna però affrontare una lunga scalinata che vi condurrà dal livello del mare a un'altezza di 580 metri, prima di giungere al passo di Colle Serra. Il percorso è contrassegnato da segnali in bianco e rosso con la scritta 02.

Il salire e discendere ha un punto di forza, che vale gli sforzi fatti finora: infatti il paesaggio cambia rapidamente da una vegetazione di arbusti ed erba, dove spesso si vedono ovini al pascolo, alla tipica macchia mediterranea. Le continue salite e discese vi metteranno di fronte a emozionanti spettacoli della natura, tra panorami da vertigine e suggestive immersioni della costa nel mare.

Giunti a Nocelle potete decidere se scendere con l'autobus oppure a piedi per i 1500 gradini che vi porteranno fino ad Arienzo, da dove, seguendo altri 300 gradini si arriva alla spiaggia di Arienzo per un bel bagno rinfrescante, dopo le divine fatiche del sentiero. Arienzo dista da Positano solo un chilometro.

 

Fonte: eventinapoli.com